Napoli vista dai grandi pittori, il calendario di Skaramacay

Caledario SKaramakay

E se Napoli fosse raccontata con gli occhi dei grandi pittori? Il nuovo calendario “Skaramacay Art Factory”, giunto alla sesta edizione, prova a immaginarne le conseguenze. Con una serie di fotografie che fondono i dipinti dei più grandi artisti europei a scorci della città. Ecco, allora, atterrare su piazza Plebiscito gli uomini con bombetta di Magritte (da “Golconda”), l’urlo di Munch riflettersi sul golfo e la dama col parasole di Monet passeggiare fuori al Maschio Angioino. Immagine dopo immagine, Napoli fa da tela a capolavori dal Cinquecento ad oggi. E se la “Promenade” di Chagall (dove il pittore ritrasse se stesso a passeggio con la moglie fluttuante in aria) è riproposta da due donne mano nella mano nel verde di Posillipo, la “Creazione di Adamo” michelangiolesca, ha lo sfondo dell’onnipresente Vesuvio. Una sorpresa di arte e fotografia lunga dodici mesi. Il calendario nasce da un’idea di Erminia Sticchi, con fotografie di Alessandro Vitiello e l’elaborazione grafica di Nestor Aiello. (paolo de luca)

Fonte: Repubblica.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Refresh