Nella serie di Lupin ambientata in Italia spunta il Vesuvio

Lupin

Per gli appassionati della serie non ci sono dubbi. Malgrado numerose libertà stilistiche nel disegno degli scenari, quella montagna sullo sfondo non dà adito a dubbi: è chiaramente il Vesuvio.

Ai fan partenopei di Lupin non non è sfuggito il dettaglio dell’ultimo episodio trasmesso su Italia 1, domenica scorsa. In questa nuovissima serie del celeberrimo anime, prodotta dalla Tms Entertainment, il ladro gentiluomo più amato da generazioni di spettatori, approda in Italia coi suoi inseparabili complici, il pistolero Jigen (con la sua eterna mezza sigaretta in bocca), il samurai Goemon e la bella e perfida Fujiko. Nell’arco di 24 puntate, in onda fino all’inizio di ottobre, la banda visiterà tutto lo stivale, continuamente incalzata dall’ispettore dell’Interpol Zenigata. Le città che fanno da sfondo non sono quasi mai chiamate per nome, ma sono più che riconoscibili, grazie alla riproduzione fedele di alcuni loro monumenti o bellezze naturali. Così, ecco apparire il Duomo di Santa Maria del Fiore per Firenze, o Trinità dei Monti di Piazza di Spagna a Roma, per non parlare delle calli veneziane. E qui arriva la Campania: nella puntata 10, intitolata “Requiem per gli assassini” si nota chiaramente come Lupin sia inseguito dalla polizia su una strada di campagna con le inconfondibili sagome del Vesuvio e del Monte Somma alle spalle.

I fan più accaniti, hanno anche notato come sia stata ritratta una città con un lungomare, leggermente somigliante a quello di Napoli (con un’insenatura che ricorda quella di Mergellina), pubblicando su Facebook diversi screenshot. Le discussioni sono aperte: “Forse hanno voluto disegnare una litoranea cilentana o domizia”, scrive Teresa. “E’ chiaramente una riproduzione, libera, di Napoli”. chiarisce in un post Umberto. L’indagine è ancora aperta. E chissà se l’inconfondibile 500 gialla di Lupin (che si affianca alla sua mitica Alfa Romeo 1750) tornerà in futuro a calcare queste strade.

Fonte Repubblica.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Refresh